Terra e Tradizione: Intervista a Antonella Appiano

Antonella Appiano, una giornalista sempre in movimento

Ho fatto mio un verso di Pavese:
“con i nervi tesi e la fantasia pronta”

Un giornalista dovrebbe essere “al servizio” di chi lo segue, con qualsiasi mezzo.
L’importante è ricordare le qualità che dovrebbero distinguere la professione: curiosità, competenza, senso della notizia, capacità e strumenti interpretativi per decifrarla e trasmetterla in maniera semplice e accessibile.

Antonella Appiano - intervista su Terra e Tradizione - Aprile 2018

Intervistata per Terra e Tradizioni – Asti, Aprile 2018:

Lei ha sviluppato il suo campo di ricerca e di lavoro giornalistico sull’Islam e sulle società del Medio Oriente. Come è nato questo interesse?

Dai viaggi, soprattutto. Ho sempre viaggiato molto per lavoro e per il desiderio di incontrare “mondi e culture” differenti. E visitando i Paesi del Vicino e Medio Oriente, e del Golfo, mi sono resa conto che l’informazione in Italia era discontinua, superficiale, spesso scorretta, infarcita di clichés e pregiudizi. E’ scattata la molla della curiosità: dovevo approfondire. Così sono tornata agli studi accademici. Credo nella specializzazione e per scrivere di Medio Oriente e di Islam, sono indispensabili due cose: una base storica, culturale, letteraria, linguistica e la “presenza sul territorio”. Non puoi capire un Paese o certi meccanismi politici, se non li vivi, se non li “respiri”.

… continua la lettura su Terra e Tradizione – numero di Aprile 2018

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.